5 settembre 2014
5 settembre 2014,
 2

Sempre più di frequente incontro casi di persone che lamentano la formazione di muffa sulle schiene degli armadi, sui vestiti e anche sui materassi. Il problema principale è l’elevata umidità dell’aria o delle murature. Per quanto riguarda i muri, va verificato che non ci siano infiltrazioni di acqua o fenomeni di risalita capillare: in questi casi tutto il mobilio addossato a tali pareti, per contatto, andrà sicuramente ad inumidirsi e a creare le condizioni per la proliferazione delle muffe. Nei casi di accumulo di umidità interna dell’aria, tipico dei locali al piano interrato, è sufficiente che questa raggiunga valori superiori al 75% per innescare la proliferazione di alcune specie fungine (esempio: Aspergillus versicolor). Inoltre, la repentina variazione della temperatura interna ai locali può generare picchi di concentrazione di umidità che viene assorbita dai tessuti (esempio materassi e tendaggi) o va a condensare sulle superfici fredde. Quindi è fondamentale sia la diagnosi specialistica sulle murature sia il controllo dei parametri microclimatici interni al fine di stabilire la migliore strategia di eliminazione del problema.

2 responses on “Muffe su armadi, vestiti e materassi: perchè?

  1. sara scrive:

    ottimo articolo. grazie

Rispondi a sara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *